Un protocollo d’intesa con l’obiettivo di promuovere la legalità e fornire consigli utili per prevenire truffe e tentativi di furto in appartamento è stato siglato oggi tra la Questura di Bologna e Confabitare, associazione di proprietari immobiliari. A firmarlo sono stati il Questore Antonio Sbordone e il Presidente Nazionale di Confabitare, Alberto Zanni, per il quale la firma di questo accordo "rappresenta non solo un traguardo formale, ma migliora la sicurezza e la qualità della vita dei cittadini soprattutto delle fasce più fragili e meno informate”. La Questura ha fornito materiale illustrativo mirato alla prevenzione dei furti in appartamento, che sarà distribuito dall'associazione ai propri iscritti e nei punti più frequentati della città, ampliando così la portata delle informazioni sulla sicurezza. Inoltre, personale qualificato della Polizia di Stato parteciperà ad incontri organizzati da Confabitare per offrire ulteriori consigli e rispondere alle domande dei cittadini, creando un dialogo diretto e costruttivo tra i proprietari immobiliari e le forze dell'ordine.