La Regione Emilia-Romagna fa una 'scelta di campo', come dice l'assessore alla Sanità Raffaele Donini e paga 5 milioni di euro per salvare un bambino di 6 anni affetto da una rara malattia perossisomiale. E' lo stesso Donini, a margine di una conferenza stampa,a rendere nota la vicenda che ha coinvolto il piccolo paziente: la malattia colpisce il sistema nervoso centrale e può portare alla morte in un paio d'anni, anche se al momento il bambino non ha sintomi. Il bimbo partirà a breve per il Massachusetts per sottoporsi ad una terapia promettente con un farmaco prodotto da una casa farmaceutica statunitense: un farmaco ritirato dal mercato internazionale e disponibile solo privatamente negli Stati Uniti. La cura potrebbe allungargli la vita di diversi anni. La malattia, molto rara, non è compresa tra i Lea, i livelli essenziali di assistenza previsti dalla sanità pubblica: la Regione però, interpellata dalla famiglia, ha deciso comunque di affrontare la spesa, approvando una variazione di bilancio.