“E’ l’anniversario del mio trapianto di polmoni, è come se fossi rinato due anni fa, sono grato a chi mi ha salvato la vita e ai familiari e a tutti gli amici che mi sono sempre stati vicini” ci racconta Daniele Carella.