Terrore sul bus: non si ferma dove speravano e in due minacciano l’autista che fugge dal finestrino

Quando si sono accorti che il bus non si sarebbe fermato nella località dove loro pensavano di poter arrivare, hanno puntato un coltello contro l’autista, minacciandolo di morte. Protagonisti dell’episodio, avvenuto sulla linea extraurbana che da Bologna porta a Monghidoro, sono due cittadini nigeriani di 26 e 27 anni, denunciati dai carabinieri per attentato alla sicurezza dei trasporti, interruzione di pubblico servizio e minaccia ad incaricato di pubblico servizio. Il malcapitato autista, spaventato dall’atteggiamento aggressivo dei due passeggeri e anche per tutelare l’incolumità degli altri viaggiatori, ha subito fermato il bus e aperto le porte, poi è uscito calandosi dal finestrino. Poco dopo sono arrivati i carabinieri e due giovani identificati e denunciati.