Il Tar ha dato ragione al Comune di Monterenzio e al Condacons che sostengono le ragioni dell'abbattimento del guado che consente il passaggio sul fiume Idice costruito dopo l'alluvione di maggio. Un gruppo di residenti aveva fatto ricorso contro l'abbattimento. “Non si può mantenere perché rappresenta un rischio di esondazione” spiega il sindaco Ivan Mantovani.