Sequestrati circa 180.000 prodotti e individuati 13 lavoratori irregolari: è il risultato dei controlli effettuati dalla Guardia di Finanza al “Cosmoprof Worldwide", che si è tenuto al quartiere fieristico di Bologna. I prodotti per la cura della persona ed accessori, sono risultati non sicuri o non conformi alle normative comunitarie. L'attività dei finanzieri si è svolta per l’intera durata della manifestazione fieristica, dove i militari del 1° e 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Bologna hanno sottoposto a sequestro prodotti di bellezza, cosmetici, profumi, gel, lozioni e accessori, tutti non sicuri o messi in vendita senza alcuna indicazione circa la provenienza e la composizione degli stessi, come invece è previsto dal regolamento della Comunità europea. Contestualmente al controllo sulla conformità dei prodotti, le fiamme gialle hanno svolto accertamenti finalizzati al contrasto del lavoro sommerso, che hanno portato appunto a individuare 13 posizioni lavorative irregolari.