I carabinieri forestali hanno denunciato il titolare di una impresa di autodemolizioni di San Lazzaro di Savena, nel Bolognese, per gestione di rifiuti pericolosi e non pericolosi e per inosservanza alle prescrizioni dell'autorizzazione ambientale e omessa bonifica di veicolo fuori uso. Durante l'accertamento, i militari e i tecnici di Arpae hanno trovato veicoli fuori uso, con ancora componenti pericolose come liquidi di motore, freni e impianti, oltre a 100 metri cubi di motori, altre componenti e rifiuti, come pneumatici fuori uso, batterie, vetri e ferraglia, stoccati nel piazzale senza protezione dagli agenti atmosferici. I carabinieri, dopo accertamenti documentali, hanno sequestrato un'area di 3mila metri quadrati del piazzale in uso all'autodemolitore. Comminate anche due sanzioni amministrative per difformità della compilazione del registro di carico e scarico dei rifiuti per circa mille euro.

 

(solo immagini)