Torniamo a parlare delle condizioni dell'area del dopolavoro ferroviario di Bologna. Dopo l'allarme, lanciato dall'Associazione Dlf per lo spaccio nel parco, ora si pensa alle azioni da intraprendere per migliorare la sicurezza. Al momento l'Associazione, a cui è non è stato rinnovato il contratto per la gestione, attende di capire come potere agire.