Galleria Due Agosto, interno giorno: una scena mostra due uomini che si incrociano e all'improvviso cominciano a picchiarsi, in un'altra scena si vedono due ragazzi scambiarsi qualcosa in modo furtivo, forse una dose, poi arrivano altre persone e ancora una volta scoppia una lite e volano calci e pugni.

Non è la sequenza di un film ma quello che, negli ultimi giorni, è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza della galleria commerciale proprio di fronte alla stazione di Bologna. Una zona che, tra risse, accoltellamenti e spaccio di droga, è da tempo al centro di polemiche per la sicurezza e di frequenti interventi delle forze dell'ordine, che organizzano servizi straordinari e controlli.

Gli episodi di criminalità, più o meno gravi, avvengono spesso sotto gli occhi dei tanti passanti e dei turisti che dalla stazione attraversano la galleria per raggiungere il centro. In uno dei filmati si vede una famiglia spingere una carrozzina, con dentro un neonato, e tentare di oltrepassare il parapiglia appena scoppiato fra un gruppo di persone che si spintonano. A tutto questo si aggiungono il degrado e la sporcizia conseguenti a questi episodi, anch'essi documentati nelle videosegnalazioni inviate a E'tv, nonostante tutti gli sforzi dei residenti e dei commercianti della galleria che cercano di mantenerla pulita e sicura.