Il presidente Stefano Bonaccini e l'assessore alla cultura Mauro Felicori hanno consegnato i riconoscimenti. Per la  Kabaivanska la motivazione del premio è legata agli straordinari meriti artistici. A Dante Bini sono stati riconosciuti i risultati di eccellenza conseguiti nella ricerca architettonica