Di professione commercialista, con uno studio nel Bolognese, un sessantenne italiano non ha dichiarato al fisco i redditi guadagnati, evadendo così, secondo la Guardia di Finanza, oltre 130mila euro in un anno. In più percepiva anche il reddito di cittadinanza.