Agente preso a bastonate da un detenuto alla Dozza di Bologna

Aggressione a colpi di bastone nel carcere bolognese della ‘Dozza’. A darne notizia sono Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Francesco Borrelli, vice segretario regionale del sindacato di polizia penitenziaria, che denunciano il comportamento violento di un detenuto nei confronti di agente.

Nel dettaglio, raccontano, un carcerato di origine straniera rientrato dall’area adibita al passeggio si sarebbe rifiutato di entrare in cella, dicendo di volere continuare a passeggiare e adducendo di “poter fare quello che voleva”. Dopo avere trattato con gli agenti e essere rientrato in cella, l’uomo avrebbe colpito con un bastone un poliziotto che si era avvicinato alla porta della stanza per fare uscire l’altro detenuto che si trovava all’interno. “Tutto questo – osservano Durante e Borrelli – dimostra come nella popolazione detenuta sia ormai diffusa la convinzione che le regole possono anche non essere rispettate. Ci auguriamo ovviamente che tutto questo non resti impunito e – concludono – il detenuto venga adeguatamente sanzionato e trasferito un altra struttura”.