I disagi maggiori sono quelli che interessano i viali, nel tratto dalla stazione fino a Porta Lame, dove la rottura di un tubo ha allagato l'intera strada e sollevato di diversi centimetri l'asfalto. Ma quello successo all'alba in viale Pietramellara non è l'unico guasto alla rete idrica che ha creato problemi a Bologna. Nella notte, ha ceduto anche un tubo in via Riva Reno, nel centro storico, lasciando senza acqua un centinaio di abitazioni.

Sui viali, la rottura si è verificata in viale Pietramellara, all'incrocio con via Cipriani, proprio di fronte alla caserma dei carabinieri. L'acqua è fuoriuscita sollevando l'asfalto e allagando un lungo tratto di strada. La carreggiata diretta verso Porta Lame è stata chiusa già dall'incrocio con via Bovi Campeggi, con deviazioni per diverse linee di bus. Circa 200 le utenze rimaste temporaneamente a secco e per questo Hera ha inviato sul posto, oltre ai tecnici del pronto intervento, mezzi per la distribuzione di acqua potabile ai cittadini. Sono state fatte verifiche anche sulla stabilità di un albero, che si trova nello spartitraffico fra i due lati dei viali a pochi metri dal punto in cui ha ceduto l'asfalto.

Anche in via Riva Reno è stato necessario chiudere al traffico la carreggiata nord della strada, nel tratto fra Piazza Azzarita e via San Felice, e in seguto alla chiusura della tubazione danneggiata, per procedere con la riparazione, circa 90 utenze in tre edifici sono rimaste senza acqua fino a metà pomeriggio. Più lunghi i lavori per sistemazione della strada. Vista la chiusura, anche qui sono stati anche deviati i bus Tper in transito in via Riva Reno. La terza rottura alla rete idrica è avvenuta ieri in via Cristoforo Colombo, in corrispondenza del sottopasso ferroviario. Si è trattato di un guasto di lieve entità che ha provocato la temporanea interruzione della erogazione dell'acqua per alcune utenze, e già riparato.