Lamborghini apre alle auto elettriche, previste 500 nuove assunzioni

Dopo la settimana corta e gli stipendi più pesanti per i lavoratori, ci sono altre novità per la Lamborghini, che apre all’elettrico con l’investimento più ingente nella storia dell’azienda di Sant’Agata Bolognese. Il prestigioso marchio ha presentato alla Regione Emilia-Romagna un progetto di sviluppo che punta su sostenibilità ambientale, risparmio energetico e nuove esperienze di guida. Gli interventi, che saranno tutti realizzati nello storico stabilimento di Sant’Agata, riguardano l’ampliamento della produzione di veicoli elettrici e la creazione di un Centro di ricerca ad hoc sull’elettrificazione della gamma. C’è anche la previsione di nuove assunzioni di alti profili professionali, circa 500 persone, con ricadute positive anche sui fornitori. Si tratta di un contratto di sviluppo che la stessa Lamborghini ha presentato al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per accedere a un contributo di 100 milioni di euro, sul quale la Regione Emilia-Romagna ha dato il via libera. “Progetti come questo – commentano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore Vincenzo Colla- sono uno straordinario contributo per continuare a far crescere l’Emilia-Romagna Motor Valley guardando alla sostenibilità ambientale. ”