Quattro arresti e tre denunce per un maxifurto di materiale elettronico dal valore di circa un milione di euro in un'azienda di logistica di San Giorgio di Piano, in provincia di Bologna.

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano hanno bloccato la banda a Pero e Legnano, nel Milanese, la mattina del 19 dicembre, dopo che era stato commesso il furto intorno alle 4.30 di quella stessa notte nella zona industriale di via Vinca a Stiatico di San Giorgio di Piano, nel Bolognese. Il gruppo aveva bloccato le vie adiacenti all'azienda, compresa la Galliera, con 6 veicoli rubati, per impedire eventuali interventi delle forze di polizia, e aveva poi sfondato con un furgone rubato uno degli accessi ai locali, dai quali avevano asportato materiale elettronico.

Successivamente i malviventi avevano fatto rientro nella provincia di Milano, trasportando a bordo dei veicoli rubati la merce portata via dall'azienda, e si erano divisi, venendo quindi rintracciati dai militari. Quattro uomini di nazionalità moldava, di 41, 42 e 43 anni, e un 30enne ucraino sono stati arrestati. Altri due moldavi di 31 e 32 anni, oltre a un 53enne romeno sono stati invece denunciati. L'accusa è di furto aggravato in concorso. Durante le fasi del furto, il 43enne era stato investito da un complice a bordo di uno dei furgoni rubati ed è stato portato al Niguarda, venendo poi dimesso con una prognosi di 10 giorni per escoriazioni varie. Lo stesso è stato inoltre arrestato in quanto colpito da due ordinanze di custodia cautelare in carcere per analoghi reati contro il patrimonio.