Alcuni fucili provento di furti in abitazione, ma anche gioielli e denaro contante. E' la refurtiva recuperata dalla polizia in una indagine che ha portato all'arresto di due ladri d'appartamento, entrambi cittadini albanesi di 18 e 30 anni. Sono sospettati di una serie di 'colpi' in diverse località del nostro territorio, commessi a partire da fine novembre: sei le case svaligiate fra Sala Bolognese, Medicina, Sant’Agata Bolognese, Granarolo e Sant’Alberto, in provincia di Ravenna. In molti casi, le vittime sono state derubate anche di armi da fuoco, sollevando preoccupazioni per la sicurezza pubblica.

Le indagini hanno portato alla individuazione dei presunti autori, che avevano la loro 'base' in un appartamento in zona Borgo Panigale. Nonostante i tentativi di fuga, sono stati bloccati grazie all'intervento di un elicottero del Reparto Volo della Polizia. Le perquisizioni hanno permesso di trovare, oltre a oggetti in oro, denaro contante e attrezzi da scasso, anche diversi fucili rubati, che avevano nascosto nelle campagne di Medicina.

(nel video alcune immagini della merce sequestrata)