A San Benedetto il comune concede tre alloggi agli agenti della Polizia

Rispondendo ad una richiesta del Prefetto di Bologna inviata a tutti i sindaci dell’area metropolitana, con la quale si chiedeva la disponibilità di alloggi a prezzi calmierati per superare il disagio abitativo in cui versano gli operatori della Polizia di Stato, l’Amministrazione Comunale di San Benedetto Val di Sambro ha risposto offrendo la propria disponibilità. Da qui si è avviato un percorso sviluppato assieme al sindacato di polizia Siulp che ha portato alla definizione di un progetto, col quale il Comune di San Benedetto metterà a disposizione tre appartamenti, individuati tra il patrimonio del Comune, da adibire ad alloggio per gli agenti provenienti da fuori provincia, due dei quali a San Benedetto Val di Sambro ed uno a Monteacuto Vallese.

La particolarità di questo accordo, che lo rende originale, sta nel fatto che i due appartamenti posti nel capoluogo, all’interno del Residence Valsambro, verranno messi a disposizione degli agenti a titolo gratuito per due anni, a condizione che gli stessi agenti ne prendano la residenza.