Questa mattina, la bellissima ed emozionante onda rosa della “Race for the cure” ha invaso le strade di Bologna, nonostante l'aria un po' fresca e qualche nuvola, certamente uno strascico della bomba d'acqua che, ieri sera, ha colpito soprattutto la parte est della città ed il centro storico. Quest'anno si è raggiunta la soglia della diciassettesima edizione della “Race for The Cure” la corsa, da anni simbolo della lotta contro i tumori al seno organizzata da Susan G. Komen Italia, che ogni anno riunisce migliaia di cittadini a sostegno delle donne colpite dalla malattia. La manifestazione podistica, per questa edizione 2023, è stata strutturata in due percorsi: la passeggiata di 2 chilometri e la corsa, sia competitiva sia non di 5 chilometri. Le protagoniste, come sempre, sono le “donne in rosa”, ossia coloro che hanno affrontato o stanno affrontando la malattia, ma l’invito a partecipare, naturalmente, è stato aperto a tutti i cittadini. La partenza, come da tradizione, presso gli stand della “Race for the cure” presenti ai Giardini Margherita aperti sin dalle 8 di stamattina. Per tutti e tre i giorni, da venerdì ad oggi, al Villaggio della Salute dei Giardini, è rimasto allestito uno spazio in cui sono stati offerti gratuitamente esami diagnostici e consulenze specialistiche, grazie alla collaborazione con l’Ausl Bologna, l’Irccs del Policlinico Sant’Orsola e con il contributo della Fondazione Johnson&Johnson.