Un altro episodio di maltrattamenti contro i familiari, è avvenuto lo scorso 26 maggio alle 19 nel centro di Bologna. Protagonista un tunisino di 23 anni che, dopo una lite con la compagna 18enne italiana, in stato di gravidanza, le ha sottratto il telefono cellulare e l’ha presa a schiaffi minacciandola. Sul posto, in viale Masini, è intervenuta una pattuglia del commissariato Due Torri San Francesco che ha fermato il tunisino. All’esito degli accertamenti l’uomo, già gravato da precedenti di polizia, è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti contro i familiari