Il meteo annunciava pioggia e la pioggia anche oggi è arrivata, accompagnata da grandinate e da raffiche di vento che hanno spezzato rami e alberi. In pochi minuti, fra le 14 e le 15, sono caduti diversi millimetri di pioggia e, in città, una delle prime ad allagarsi è stata ancora una volta la martoriata via Saffi, già teatro di pesanti disagi a inizio maggio per l'esondazione del canale sotterraneo Ravone e rimasta chiusa per alcuni giorni. Queste immagini però sono di oggi: il corso d’acqua che in quel punto passa sotto i palazzi prima di tornare in superficie in via del Chiù, è nuovamente esondato, tornando ad allagare cantine e negozi, nello stesso tratto di strada già colpito in precedenza. I video girati da cittadini e residenti mostrano chiaramente quello che è successo, e il piccolo torrente che si è creato vicino all’incrocio con via Vittorio Veneto.

Inevitabile, dopo questo nuovo disastro, la decisione del comune di chiudere nuovamente al traffico via Saffi, anche per consentire sopralluoghi e accertamenti di vigili del fuoco e tecnici. La strada è stata poi riaperta nel tardo pomeriggio.

Allagamenti meno gravi sono stati segnalati anche in altre zone della città, come in Saragozza, mentre la grandine ha imbiancato per qualche minuto strade e tetti del centro, da via Castiglione a via D'Azeglio.

Pioggia forte e grandine anche a Casalecchio, San Lazzaro, Zola Predosa, Castel Maggiore e sul primo Appennino, come si vede dalle immagini girate da un automobilista a Borgonuovo di Sasso Marconi, dove la strada sembrava diventata un torrente.