E’ senza dubbio doloso l’incendio che, all’alba, ha distrutto sette veicoli (sei auto e un camper) in sosta in un parcheggio di via Carlo Marx, zona Fossolo a Bologna. Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute verso le 5 dopo la segnalazione di una residente, che è anche proprietaria di una delle vetture bruciate, questa Panda, e che da casa si è accorta di quello che stava succedendo. I pompieri hanno provveduto a spegnere le fiamme e poi mettere in sicurezza l’area interessata dal rogo, piuttosto vasta.

E’ stato poi accertato che si è trattato non di uno, ma di due incendi distinti, appiccati ad altrettante macchine: una nella parte centrale del parcheggio e l’altra in una corsia laterale. In pochi minuti il fuoco si è esteso ad altre due auto vicine e al camper. A quanto si apprende, sotto alcune vetture sarebbero state trovate tracce di liquido infiammabile, probabilmente utilizzato come accelerante. Queste circostanze lasciano pochi dubbi sull’origine dolosa dell’incendio. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, sono intervenuti il 113 e la polizia scientifica per le indagini. Nessun persona è rimasta coinvolta.

Non è la prima volta che, in questa parte della città si verificano roghi dolosi di auto: nel 2018, la polizia individuò un uomo di 45 anni, con vari precedenti, che fu arrestato per avere incendiato quattro automobili e un camion fra le zone Murri e Savena.