Portare il Tour in Italia non è stato facile e per ottenere il risultato le regioni interessate hanno investito 8 milioni di euro. Ma come nel caso del ritorno della Formula 1 a Imola o la Coppa Davis a Bologna si tratta di investimenti molto redditizi in grado di rendere fino a 10 – 15 volte la somma investita ai quali si aggiungono i vantaggi dovuti alla proiezione internazionale del nostro territorio