Secondo Nomisma nel 2022 si potrebbe toccare le 7.000 compravendite.Un dato che mette la nostra città al secondo posto, dopo Milano, nella classifica nazionale. Fino all'1.6% di aumento nella seconda parte del 2022: il dato è riferito all'innalzamento del costo degli affitti a Bologna rispetto ai sei mesi precedenti. E' emerso dal terzo Osservatorio sul Mercato Immobiliare stilato da Nomisma: indagine che evidenzia un altro dato alla fine dell'anno in corso, spiega l'istituto di ricerca, il numero di compravendite potrebbe anche raggiungere le 7.000 unità, cifra record per il mercato di Bologna, ormai secondo solo a quello di Milano per quanto concerne la dinamicità, anche se la dimensione cittadina e la scarsità di nuove realizzazioni potrebbero contenere tale dinamismo nei prossimi anni”, osservano da Nomisma.