Check-point di controllo nelle zone di accesso e transito della stazione di Bologna, con particolare attenzione ai sottopassaggi. E' una delle misure, operativa dal 17 ottobre prossimo, decise dal Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, che si è riunito oggi presieduto dal Prefetto Attilio Visconti. Il filtraggio, principalmente a campione, sarà svolto da personale delle Ferrovie con il supporto delle forze dell'ordine. La sicurezza della circolazione ferroviaria e nelle stazioni è stato il primo argomento trattato nella riunione, anche a seguito degli episodi di violenza, verbale e fisica, avvenuti nei mesi scorsi sui treni e nelle stazioni.

Il secondo argomento trattato dal Comitato ha riguardato l'esame dei recenti episodi di imbrattamento delle sedi sindacali Cisl e Cgil di Budrio e Imola. E' stata individuata -spiega la Prefettura- una serie di azioni da avviare già dai prossimi giorni, principalmente sul versante della prevenzione, e i rappresentanti sindacali hanno preso l'impegno di collaborare, trasmettendo una mappa delle situazioni più esposte, anche per migliorare la vigilanza.

Nel vertice è stato inoltre trattato il tema degli assembramenti che si verificano nei fine settimana, principalmente il sabato, nei pressi del centro commerciale Gran Reno a Casalecchio. Hanno fatto discutere negli ultimi giorni i filmati che mostrano bande di ragazzini creare caos nel parcheggio della struttura (non ultimo l'episodio del minorenne salito sull'auto dei carabinieri) e anche sul treno regionale Bologna-Vignola, come mostra ques'altro video diffuso su tiktok.

Il Prefetto ha chiesto la stretta collaborazione di tutti, anche dei rappresentanti delle aziende di trasporto che nei prossimi giorni forniranno i dati relativi ai flussi dei passeggeri nelle giornate di sabato. Le informazioni verranno sottoposte ad esame in un Tavolo tecnico in Questura, per valutare anche l'impiego della forza pubblica.