Getta una sigaretta dentro l’auto della polizia, poi aggredisce gli agenti

Prima ha gettato il mozzicone di una sigaretta dentro un’auto della polizia, poi ha aggredito e picchiato gli agenti che lo portavano in questura. E’ successo l’altra notte in Piazza Verdi, zona universitaria di Bologna, dove l’episodio è costato l’arresto a un 23enne originario della Guinea. Dopo il gesto di sfregio fatto alla pattuglia, che era ferma nella piazza per normali servizi di controllo, il giovane è stato fermato per essere identificato: risultava irregolare, con vari precedenti e ben una dozzina di identità diverse con le quali era stato già fotosegnalato. Durante l’accompagnamento in questura ha cominciato a essere aggressivo, danneggiando a calci finestrino e portiera dell’auto di servizio. Ha poi continuato picchiando gli agenti che lo accompagnavano in camera di sicurezza, causando a due di loro ferite guaribili in 5 e 7 giorni.