L'allarme siccità spinge oggi il Presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini a chiedere lo stato di emergenza nazionale, dopo quello regionale già emesso. Il Governatore chiede 32 milioni di euro. L'assemblea legislativa regionale discute intanto gli interventi da mettere in campo a livello strutturale.