Scritte no vax, con vernice rossa, sono state tracciate la scorsa notte sulle pareti e sulle vetrate all’ingresso della sede dell’Ordine provinciale dei medici di Bologna, in via Zaccherini Alvisi. “E’ da assassini l’omertà sui danni da vaccini” o “I vax uccidono” sono alcune delle frasi, ora al centro di accertamenti da parte della Questura e della Digos, che in mattinata ha svolto un sopralluogo.

A quanto si apprende, in quell’area non ci sarebbero telecamere che possano avere ripreso gli autori in azione. Nelle scritte è anche citato un medico di famiglia bolognese, Fabio Milani, sospeso perché non vaccinato contro il Covid. A sostegno dello stesso medico è stato organizzato un presidio ‘no vax’ nel pomeriggio proprio davanti alla sede dell’Ordine dei Medici di Bologna.