Nonostante il minor numero di tamponi effettuati in questi giorni di festività non si attenuano i nuovi contagi da coronavirus. Per questo l'assessore regionale alla sanità invita alla prudenza in vista del primo maggio quando l'uso della mascherina non sarà più obbligatorio in molti luoghi.