Compagno violento aggredisce il figlio della convivente e i carabinieri

Prima ha aggredito il figlio della convivente, che era intervenuto per difendere la madre dai suoi maltrattamenti, poi si è scagliato anche contro i carabinieri minacciandoli con un coltello. E’ successo ieri a Ozzano Emilia, nel Bolognese, dove un uomo di 44 anni, di origine romena, è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. A chiamare il 112 è stata la compagna, una connazionale, spaventata per la violenta lite scoppiata fra il convivente e il figlio 18enne. I due si stavano azzuffando in casa dopo che il ragazzo si era frapposto fra lei e il compagno, per difenderla. All’arrivo dei militari, l’uomo ha tentato di colpirli con un coltello da cucina, ma è stato riportato alla calma e arrestato. A quanto pare, non era la prima volta che il 44enne si rendeva protagonista di violenze, verbali e anche fisiche, nei confronti della donna che, finora, non ha mai denunciato i maltrattamenti.