Dopo le chiamate ricevute verso le 19 di ieri dalla centrale operativa del 112, sono bastati pochi minuti ai carabinieri per arrivare sul posto: il ponte di viale Togliatti sull’asse attrezzato che sovrasta il Reno, dove un uomo stava per togliersi la vita, buttandosi nel fiume. Si trattava di un imprenditore di 51 anni, depresso per problemi sia familiari che professionali, e deciso a farla finita tanto che anche i tentativi dei militari di parlare e di calmarlo erano stati inutili. Fondamentale è stata la prontezza dei carabinieri intervenuti, quelli della Compagnia di Borgo Panigale e del Nucleo Radiomobile di Bologna, che approfittando di un momento di distrazione del 51enne sono riusciti ad afferrarlo, prima per una gamba e poi per il torace, tirandolo al di qua della ringhiera e vincendo la sua resistenza. L’uomo, illeso a parte lo stato di agitazione, è stato portato in ospedale per accertamenti. Nel video, la cronaca dell’accaduto e il racconto dei militari che lo hanno salvato  ⬆