Sotto casa dei genitori nonostante divieto, arrestato

I carabinieri hanno perquisito l'abitazione in zona Stadio

A metà gennaio aveva ricevuto la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai genitori e dalla sorella, come conseguenza dei suoi atteggiamenti persecutori. Ieri l’uomo, un 37enne italiano, ha violato per due volte il provvedimento tornando dai genitori e minacciandoli perché voleva entrare. Per questo è stato arrestato dai carabinieri di San Lazzaro, nel Bolognese. La prima ‘visita’ è durata solo pochi minuti perché il 37enne, esortato ad allontanarsi dal padre mentre telefonava al 112, se n’è subito andato per evitare di farsi trovare dalla pattuglia. Durante la notte si è ripresentato e si è messo a dormire nell’atrio del palazzo, scaldandosi con una stufa elettrica collegata a una presa condominiale. Questa volta è stato un vicino a chiamare i carabinieri, che sono intervenuti e lo hanno arrestato. Su disposizione della Procura, l’uomo è stato successivamente rimesso in libertà non essendo state ravvisate esigenze per la richiesta di ulteriori misure cautelari, in attesa di valutare l’aggravamento di quella già in atto.