Picchia la compagna davanti al figlio, arrestato

I carabinieri hanno perquisito l'abitazione in zona Stadio

Un uomo di 31 anni è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti ai danni della convivente: è accusato di averla picchiata, causandole un trauma cranico, davanti al figlio minore della coppia. E’ successo ieri in zona Borgo Panigale, alla periferia di Bologna, dove i militari sono intervenuti dopo la segnalazione di una lite in un appartamento. In casa hanno trovato l’uomo, originario del Camerun, la compagna e il bambino. La donna -spiegano gli stessi carabinieri- era visibilmente scossa, con il labbro insanguinato e gli occhi arrossati. Soccorsa dal 118, è stata trasportata al pronto soccorso e giudicata guaribile in 8 otto giorni. Il 31enne l’aveva aggredita colpendola con un pugno e premendole gli occhi con le dita.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’uomo era diventato aggressivo da poco tempo, dopo avere cambiato lavoro, e aveva preso l’abitudine di sfogare il proprio malessere sulla compagna ogni volta che tornava a casa, prima con offese e umiliazioni, poi con le botte.