Disposta dal Questore di Bologna Isabella Fusiello ed eseguita oggi dal personale della squadra investigativa della Polizia con i Carabinieri, la sospensione della licenza del negozio di generi alimentari situato in via Murri nr. 80/D.

Il provvedimento nasce da un intervento svolto dai militari in data 23 dicembre 2021, quando due ragazzine di circa 14 anni si erano recate presso il negozio dove avevano acquistato una bottiglia di vodka che, una volta travasata in alcune borracce, avevano consumato e offerto ai compagni di scuola in occasione di un piccolo rinfresco.

L’episodio, immediatamente segnalato all’Arma dei Carabinieri, ha condotto agli accertamenti che hanno consentito al personale della squadra investigativa della Polizia amministrativa della Questura di accertare la violazione, da parte dell’esercizio, della normativa vigente, che impone al venditore di bevande alcoliche di chiedere all’acquirente, all’atto dell’acquisto, l’esibizione di un documento di identità, tranne nei casi in cui la maggiore età dell’acquirente sia manifesta.

Immediato il provvedimento del Questore di Bologna che, al fine di garantire la sicurezza dei clienti e dei cittadini, ha disposto la chiusura del negozio di generi alimentari per 10 giorni.