Altre due cartucce da caccia sono state trovate dai sommozzatori dei vigili del fuoco scandagliando il fiume Reno, sotto il ponte dove i carabinieri ipotizzano sia passato il 72enne indagato per l’omicidio di Natalia Chinni, l’insegnante in pensione uccisa a Gaggio Montano. Saranno confrontate con le munizioni sequestrate all’uomo. Ancora nessuna traccia invece dell’arma del delitto.