Lite fra prostitute per la gestione della casa, volano bottigliate

E’ dovuta intervenire la polizia ieri pomeriggio in un appartamento di via Gramsci, a Bologna, dove era scoppiata una violenta lite fra le coinquiline: due transessuali di origine brasiliana di 38 e 36 anni che, secondo quanto ha ricostruito la stessa polizia, esercitano in casa l’attività di prostituzione. Al culmine della discussione, scoppiata pare proprio per divergenze nella gestione degli spazi, la 38enne ha minacciato di morte l’altra, poi l’ha colpita con una bottiglia che è andata in pezzi. Sono stati proprio il rumore di vetri rotti e le urla ad allarmare alcuni vicini, che hanno chiamato il 113. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato la 36enne ferita, con un dente rotto e varie escoriazioni. Un’ambulanza del 118 l’ha accompagnata al pronto soccorso per essere medicata. La 38enne, che aveva a sua volta qualche livido, è stata denunciata per lesioni personali e minacce.