Dopo gli episodi di violenza che hanno accompagnato nei giorni scorsi le manifestazioni di protesta della variegata galassia No Vax, si teme il “salto di qualità” per l’annunciato blocco delle stazioni ferroviarie annunciato dal movimento per domani 1 settembre. Il Viminale teme infiltrazioni di facinorosi intenzionati a creare disordini.