Decine di persone, nonostante il maltempo, hanno partecipato alla manifestazione per manifestare solidarietà e vicinanza con il popolo afghano, dopo il ritorno dei talebani. Uno degli animatori dell’iniziativa è Jan Nawazi, ristoratore originario dell’Afghanistan e sotto le Due Torri da anni. “Servono subito corridoi umanitari – ha detto – per fare uscire dal Paese donne e bambini, le nostre famiglie devono essere al sicuro. Chiediamo anche che i talebani non vengano riconosciuti: non rappresentano né il nostro popolo, né l’Afghanistan”.