Strana morìa di topi nel canale Navile, a Bologna.

La segnalano i due consiglieri della Lega Michele Facci, in Regione, e Umberto Bosco, in Comune, che chiedono di “Verificare se la morìa di topi lungo il canale Navile di Bologna sia stato causato, anche solo in parte, dall’attività di lavorazione effettuata dal Consorzio della Bonifica Renana, tramite apposito finanziamento regionale, e quali iniziative si intendano assumere a tutela della pubblica incolumità e della popolazione residente preoccupata dal rischio di trasmissione di malattie”.

I due leghisti spiegano infatti che “sono stati avvistati decine e decine di topi morti, galleggianti sull’acqua stagnante, o “spiaggiati” a ridosso dell’alveo del canale”.