Un avvocato bolognese è stato sospeso dall’esercizio della professione per avere favorito la fuga all’estero di due narcotrafficanti. Il provvedimento, emesso dalla Suprema Corte di Cassazione, giunge al termine di una vicenda giudiziaria iniziata nel 2017 con la scoperta da parte della Guardia di Finanza di un vasto traffico di cocaina.