Insultano i poliziotti e non aprono la porta: nei guai 8 studenti spagnoli

Insultano i poliziotti e non aprono la porta: nei guai 8 studenti spagnoli
Intervento della polizia, nella notte, in via San Vitale

Otto studenti spagnoli, età fra i 18 e i 20 anni, sono stati denunciati a Bologna dalla Polizia per avere partecipato a una festa con schiamazzi e per avere anche insultato gli agenti, intervenuti dopo segnalazioni di vicini di casa. Le denunce sono scattate più di 24 ore dopo il primo tentativo di entrare nell’appartamento, in via Paolo Costa, zona Murri. La festa è stata segnalata verso le tre di sabato notte, ma in quel momento gli studenti non hanno aperto agli agenti e li hanno anche derisi e oltraggiati dalla finestra. Solo lunedì mattina i poliziotti sono potuti entrare e hanno trovato in casa solo una 18enne spagnola. Dopo aver parlato al telefono con la propria referente del progetto universitario Erasmus, la ragazza ha deciso di collaborare e ha fornito i nominativi degli altri sette partecipanti alla festa, suoi connazionali che si sono poi presentati negli uffici di polizia. Per tutti è scattata l’accusa di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone. Una studentessa, riconosciuta come quella che aveva gridato insulti ( “fuck you, poliziotti di m…”) dalla finestra, è stata anche denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale, altri due per rifiuto di fornire le loro generalità.