Supera i 5 milioni di euro il patrimonio confiscato dalla Guardia di Finanza a due anziani coniugi bolognesi, titolari di una ditta all’ingrosso di articoli di cancelleria, accusati di avere evaso l’Iva per almeno un decennio. Tra i beni c’è anche una villa a Riccione.