Da Napoli, avevano raggiunto l’Appennino bolognese (violando le norme anti Covid sugli spostamenti) per raggirare e derubare persone anziane, con la tecnica della vendita della cassetta di frutta. Nei guai sono finiti due 32enni, già con precedenti, intercettati e denunciati dai carabinieri a Porretta Terme, che li hanno bloccati mentre stavano tentando di imbrogliare un 72enne del luogo. A bordo di un furgone pieno di frutta, avvicinavano le vittime di turno proponendo la loro merce a prezzi concorrenziali, ma era solo un espediente per derubare i malcapitati del portafogli o della borsa. I due napoletani, ritenuti criminali seriali dai carabinieri, sono stati denunciati per tentata truffa in concorso e sanzionati per aver violato la normativa sugli spostamenti tra regioni. Gli è inoltre stato sequestrato il furgone, che risultava radiato dal Pubblico Registro Automobilistico.