Per il secondo anno consecutivo, non ci potrà essere una cerimonia pubblica domani per ricordare la morte di Marco Biagi, il docente ucciso sotto casa a Bologna il 19 marzo 2002. Alla vigilia dell’anniversario, il figlio Lorenzo ha scritto una lettera aperta in cui si rivolge direttamente al padre scomparso.